A Palazzo Alvaro un tavolo per il rilancio di Atam nel nuovo contesto metropolitano.

pubblicato 2018/04/18 11:22:00 GMT+1,
Trasporti, risoluzione delle problematiche e conseguente futuro del territorio metropolitano, sono gli argomenti posti sul tavolo di confronto svoltosi presso Palazzo Alvaro.

Il Sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, insieme al Vicesindaco dell’Ente Riccardo Mauro, ha ricevuto a Palazzo Alvaro, l’Amministratore Unico Francesco Perrelli e i rappresentanti sindacali Atam, per concertare le potenzialità di rilancio sui temi più caldi che riguardano l’azienda, il tutto in chiave metropolitana, e sui quali l’Amministrazione sta lavorando.

Di varia natura gli argomenti affrontati dal Sindaco e dai suoi interlocutori, profili tecnici, come viabilità, evasione nel pagamento dei titoli di viaggio, ma anche gestionali. Sono, infatti, emersi problemi di liquidità a causa dei ritardi nei trasferimenti da parte della Regione.

Affrontate le dettagliate problematiche nel corso della lunga riunione.

“Questa Amministrazione ha fatto del confronto con i cittadini e con le parti sociali un vero e proprio mantra – ha affermato il sindaco Falcomatà – un metodo operativo che si è rivelato determinante per l'individuazione delle strategie da mettere in campo, soprattutto su tematiche centrali come quella del lavoro, con l'obiettivo primario del mantenimento dei livelli occupazionali al quale, fin dal primo giorno, abbiamo dato grande priorità. Così è stato anche per la vicenda Atam – ha aggiunto il Primo Cittadino - grazie a un lavoro sinergico con l’Azienda, l’Amministrazione è riuscita ad ottenere il ritiro dell’istanza fallimentare, dimostrando grande senso di responsabilità anche attraverso l’aumento del capitale sociale. Ma è avvenuto anche in altri settori come quello privato, Villa Aurora per esempio; non ci siamo mai negati, rappresentando la città ed i bisogni della nostra comunità anche su tavoli che non riguardavano direttamente le nostre competenze. Dopo la prima fase di salvataggio – ha spiegato ancora Falcomatà - ci stiamo impegnando per il rilancio della Società, mediante il continuo confronto tra Assessori, Uffici comunali competenti e Atam, lavorando per la trasformazione dell'azienda in una società in house partecipata da Comune e Città Metropolitana, con l'obiettivo di rinforzare Atam e darle una dimensione realmente metropolitana, risolvendo molte delle attuali difficoltà e rilanciando lo sviluppo dell'azienda. Lavoriamo sul fronte della conurbazione metropolitana, pensando non solo ai nostri territori, ma anche a Messina per dare vita al trasporto pubblico integrato dell’area metropolitana dello Stretto. Ad oggi – ha concluso il sindaco – siamo ancora in attesa dell’attribuzione della delega al Trasporto Pubblico Locale da parte della Regione Calabria, che ci consentirebbe di programmare l’intera offerta trasportistica del nostro territorio, anche dal punto di vista finanziario. A questo proposito, è mia ferma intenzione chiedere un tavolo di confronto con la Regione su tutti questi punti”.

torna all'inizio del contenuto