Il Cinquantesimo Bronzi di Riace tra Memoria e Mito

pubblicato 2022/07/07 17:54:00 GMT+2,
Un ricco e articolato cartellone di eventi e iniziative coinvolgerà tutto il territorio reggino ed in modo particolare i siti archeologici. Versace: “Grande lavoro svolto in questi mesi dagli uffici dell’Ente e da tutti gli attori del coordinamento metropolitano, per un programma di altissimo profilo culturale e artistico”
Si è svolta la conferenza stampa di presentazione delle attività e delle iniziative previste dalla Città Metropolitana e dal Comune di Reggio Calabria in occasione delle celebrazioni del cinquantesimo anniversario dal ritrovamento dei Bronzi di Riace che ricorre il prossimo 16 agosto. All’incontro con gli organi di informazione hanno preso parte il Sindaco metropolitano f.f. Carmelo Versace, il Sindaco f.f di Reggio Calabria, Paolo Brunetti, il consigliere metropolitano delegato alla Cultura, Filippo Quartuccio e l'assessora comunale alla Cultura e Turismo, Irene Calabrò.
 
L’occasione è servita inoltre per fare ulteriore chiarezza rispetto al lungo e articolato percorso avviato ormai da mesi (nel mese di dicembre i primi passi in questa direzione, poi l’ufficializzazione a gennaio) dall’Ente di Palazzo Alvaro, per celebrare al meglio tale importante appuntamento. Un lavoro che la Metrocity, è bene ricordare, ha avviato sin da inizio anno nell’ambito di un apposito tavolo di lavoro che vede, tutt’oggi, al suo interno tutti gli attori istituzionali, sociali e culturali del territorio reggino.
 
Tra gli esiti di questa attività che nel corso dei mesi è stata caratterizzata da diversi incontri e momenti di confronto a carattere operativo, c’è anche la produzione di un logo identificativo del Cinquantenario che la stessa Città metropolitana, peraltro, aveva presentato lo scorso aprile in occasione dell’ultima, nonché unica, riunione del tavolo di coordinamento della Regione Calabria.
presentazione bronzi di riace 2.jpeg

“Oggi è una bellissima giornata che suggella un lavoro partito da lontano e che ha prodotto un programma molto importante e di altissimo profilo artistico e culturale che abbraccerà tutto il territorio metropolitano di Reggio Calabria”. Con queste parole il Sindaco f.f. Versace ha racchiuso i contenuti della presentazione rimarcando il respiro “nazionale e internazionale di un cartello di eventi, spettacoli ed iniziative su cui gli uffici dell’Ente, guidati dalla Dirigente Attanasio che ringrazio, hanno davvero lavorato con grandissima attenzione e dedizione”. Nessuna polemica con la Regione, ha evidenziato inoltre il rappresentante di Palazzo Alvaro, “ma semplicemente la doverosa presa di posizione da parte della Città metropolitana rispetto ad una evidente mancanza di garbo istituzionale. Nelle ultime ore, peraltro, ho avuto modo di parlare con il presidente Occhiuto che mi ha contattato telefonicamente e con cui ho avuto modo di confrontarmi, pacatamente, rispetto a quanto non ha evidentemente funzionato in termini di comunicazione fra Enti. E se ci sarà l’opportunità di mettere in rilievo per come merita, il grande lavoro svolto dal coordinamento metropolitano ormai da quasi un anno, saremo ben lieti di accettare l’invito del presidente Occhiuto, sicuramente non siamo in cerca di sterili passerelle”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il Sindaco f.f. Brunetti, che ha poi messo in evidenza “la vitalità del nostro territorio che a dispetto di una narrazione troppo spesso orientata ai soli aspetti negativi, riesce ad esprimere capacità organizzative e attrattive di assoluto rilievo. Lo dimostra il lavoro che la Città metropolitana sta portando avanti, insieme al Comune e agli altri Enti, per la valorizzazione dei Bronzi, ma anche attraverso eventi di caratura nazionale come la presentazione dei calendari di Serie B che vedranno la nostra città al centro dell’attenzione del mondo sportivo”.

Numeri importanti per questo programma celebrativo, “e finalmente si parte – ha detto Quartuccio – con un cartellone ricchissimo di eventi distribuito su tutto il territorio metropolitano. Undici comuni coinvolti per la realizzazione delle iniziative e diciannove realtà associative coinvolte. Un lavoro imponente, sinergico con tutte le realtà del territorio, Comune di Reggio, di Riace, Soprintendenza, Direzione regionale musei, Museo Archeologico Nazionale, insomma una grande opera di sintesi che oggi ci consente di presentare all’Italia intera un programma di grande rilievo artistico e culturale”.

Nel definire il programma sono state recepite le istanze del territorio, ha infine evidenziato l’assessora Calabrò, “anche attraverso una specifica attività di preparazione dei siti che ospiteranno gli eventi. Stiamo inoltre chiudendo il nostro calendario che a breve presenteremo con due azioni importanti finanziate con fondi esterni, il primo nel quadro del Fondo unico per lo spettacolo dedicato alle aree periferiche della città e il secondo nell’ambito del Pon React che guarda anche alla creazione di un distretto culturale. Quella di oggi è una bella pagina di rappresentanza e di identità che abbiamo voluto comunicare ai nostri cittadini”.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

torna all'inizio del contenuto