Presentata la nuova Consigliera di Parità della Città Metropolitana di Reggio Calabria.

pubblicato 2018/10/29 13:06:34 GMT+1,

Si è insediata questa mattina l’avvocato Paola Carbone nominata con decreto del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali n°116/2018, del 18 settembre, che le conferisce il delicato incarico di tutela di genere in ambito lavorativo,  monitoraggio sull’attuazione dei principi di uguaglianza, di pari opportunità e di non discriminazione di lavoratori, a qualsiasi genere essi appartengano, promuovendo azioni positive in tal senso.

Con Paola Carbone, la dott.ssa Nunzia Saladino, nominata Consigliera Supplente.

Riprende e da continuità al lavoro intrapreso anni fa da Daniela De Blasio, l’avvocato Carbone, donna attenta, professionista stimata con di gran carattere e determinazione, tutte caratteristiche che unite a quelle esperienziali e accademiche palesano inequivocabilmente le motivazione della scelta.

Ed è proprio alla De Blasio che la Carbone rivolge i suoi ringraziamenti, avendola affiancata in questi anni in una collaborazione che l’ha portata a “innamorasi di questa figura”.

“Voglio ringraziare il Sindaco Giuseppe Falcomatà – spiega Paola Carbone –, il cui supporto è stato preziosissimo nel momento della mia decisione di presentare la candidatura. Ciò che farò sarà portare avanti il lavoro intrapreso dalla De Blasio, anche facendo conoscere meglio questa importantissima figura che ancora, ahimè, gode di poca familiarità. Procederò dando seguito alla, già avviata, rete tra associazioni, prenderò immediati contatti con sindacati, e non mi esimerò, nei casi più gravi, dal promuovere azioni, anche giudiziali, per annientare queste odiose discriminazioni.

Presente all’incontro moderato dal portavoce del Sindaco, Marcello Condorelli, il Vicesindaco dell’ente di Palazzo Alvaro Riccardo Mauro.

Parole di stima da parte del Sindaco Falcomatà che in primis ha voluto sottolineare quanto sia apprezzabile la decisione di dedicare il proprio prezioso tempo a titolo totalmente gratuito.

“Anche quando si tratta di nomine di indirizzo politico – ha poi spiegato Falcomatà - intraprendiamo percorsi di estrema trasparenza e regolarità che si basano su merito e capacità, principi che abbiamo utilizzato anche per questa candidatura. Il compito che Paola Carbone andrà a svolgere sarà molto delicato, perché, è mia ferma convinzione, che i rappresentanti istituzionali, così come i pubblici ufficiali, debbano sempre essere esempio di comportamento, operando per il raggiungimento del bene comune. Si riprende oggi il cammino per l’affermazione di una parità di genere che purtroppo non è ancora raggiunta che va perseguita attraverso uno strutturato percorso culturale”.

Sarà Nunzia Saladino la Supplente, anche lei già impegnata sul campo, anche come sociologa, che darà completezza all’ufficio della consigliera che sarà, così, composto dalle due facce di una stessa medaglia, quello legale e quello sociale.

torna all'inizio del contenuto