Reggio Calabria entra in Eurocities, il più autorevole network europeo che collega oltre 140 municipalità in più di 30 Stati.

pubblicato 2021/03/16 13:49:20 GMT+2,
Il sindaco Falcomatà: "Grande opportunità per la Città, felici di poter collaborare con il Presidente Dario Nardella"

Reggio Calabria entra a far parte del prestigioso circuito di Eurocities, l'organizzazione che da oltre trent'anni coopera con l'Unione Europea per affermare le istanze dei territori in materia di politiche economiche, sociali e culturali. Un network di altissimo profilo, il più autorevole a livello continentale, quello a cui aderisce la città dello Stretto e che annovera oltre 140 municipalità in più di trenta Stati europei.

"Per la nostra città si tratta di un traguardo importantissimo che apre scenari e prospettive di grande rilievo sui fronti dello sviluppo urbano e della cooperazione", commenta con soddisfazione il Sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà che aggiunge: "Abbiamo davanti a noi le sfide cruciali della ripartenza, legate in modo particolare alle risorse del Next Generation EU e ad una intensa attività di programmazione che ridisegnerà il futuro delle comunità locali. Occorre farsi trovare pronti - evidenza il primo cittadino di Reggio Calabria - e per rispondere al meglio a questa necessità è opportuno che la nostra città e l'intero territorio metropolitano abbiano la possibilità di entrare in contatto con altre realtà urbane europee, nel quadro di un'attività di confronto e di condivisione di buone pratiche e strategie comuni, che deve porre al centro modelli di crescita e sviluppo virtuosi. Per contribuire dal basso a costruire l'Europa dei popoli che tutti auspichiamo, partando dalle Città".

"L'emergenza sanitaria scatenata dalla pandemia da Covid-19 - sottolinea il Sindaco Falcomatà - si sta abbattendo in modo feroce sulle realtà territoriali, in modo particolare su quelle che già prima della crisi, dovevano fare i conti con una condizione di arretratezza socioeconomica. E la presenza di Reggio Calabria all'interno di Eurocities è importante anche per rafforzare la voce del Sud nell'interlocuzione con le istituzioni comunitarie, in materia di politiche per il lavoro e per il rilancio infrastrutturale, con lo sguardo già rivolto a quella che, ci auguriamo possa essere presto, la fase della ripartenza post Covid".

"Il prossimo biennio di presidenza di Eurocities - conclude il Sindaco Falcomatà - è affidato al Sindaco di Firenze, Dario Nardella. Siamo felici di poter collaborare con lui , questo è senza dubbio un fattore positivo che agevolerà il dialogo e la collaborazione nell'ambito di questo importante organismo di cui abbiamo l'onore di fare parte e in cui cercheremo di portare un contributo fattivo in termini di coesione sociale e culturale".

torna all'inizio del contenuto