Il Sindaco incontra i rappresentanti sindacali del comparto edilizio e i vertici di Ance Reggio Calabria

pubblicato 2018/05/08 15:28:00 GMT+1,
La situazione occupazionale e lo stato dei lavori pubblici, due tessere di un puzzle importantissimo che è quello dello sviluppo del nostro territorio.

 

 Il Sindaco della Città metropolitana Giuseppe Falcomatà ha ricevuto a Palazzo Alvaro i rappresentanti sindacali del comparto edilizio e i vertici di Ance Reggio Calabria: Francesco Siclari, presidente Ance Rc; Antonino Tropea, direttore Ance; Vincenzo Corsaro, segretario generale Filca Cisl; Antonio Pannuti, segretario org. Filca Cisl; Luigi Veraldi, segretario generale Fillea Cgil Rc; Ennio Minervino, Fillea Rc- Locri e Gaetano Tomaselli, Segretario Fineal Uil Calabria.

Un incontro cordiale strutturato su solide basi collaborative e unità d’intenti con l’Amministrazione Falcomatà, che attraverso la costituzione di un tavolo tecnico permanente, per monitorare le attività di interesse del comparto edile metropolitano.

“Ance e sindacati sono interlocutori autorevoli – sono state le parole del Sindaco Falcomatà, che ha risposto positivamente alla richiesta di un lavoro sinergico da parte delle associazioni di categoria –. Il tavolo è un’esigenza anche nostra; ci serve per individuare ed affrontare le difficoltà che spesso, in un settore così delicato, è inevitabile incontrare. La collaborazione con tutto il territorio rientra appieno nella filosofia di questa amministrazione. Abbiamo in corso di realizzazione tantissimi progetti che riqualificheranno l’intero territorio, rinnovandone il suo volto. Gli ingenti investimenti che, attraverso Decreto Reggio, Pon Metro e Patti per il Sud, abbiamo attivato nel settore dei lavori pubblici, oltre a cambiare il volto della città, porteranno (come già stanno portando) un notevole indotto economico e accrescimento dei livelli occupazionali, poiché aprire un cantiere significa anche offrire lavoro”.

Una riunione durata oltre due ore nel corso della quale Falcomatà è entrato nello specifico di tutti, e tanti, lavori in programma, molti in via completamento. 

Parole che hanno rasserenato i rappresentanti del mondo edilizio che si sono detti consapevoli dell’impegno del Sindaco perché già dimostrato in passato.

Dall’incontro è emerso un problema, sollevato da Falcomatà: la bassa percentuale l’impiego di manodopera locale. Problema che, nella cornice del rispetto delle leggi in materia, deve trovare una soluzione positiva.

Il tavolo è stato, infine, aggiornato nello stesso mese di maggio per la definizione formale della collaborazione finalizzata ad affrontare tutti i problemi del comparto con un occhio di riguardo alla difficoltà legata all’occupazione e la definizione di white list.

torna all'inizio del contenuto